Sistemi per riscaldamento/raffrescamento

  • Sistemi di riscaldamento


    Siccome la maggior parte dei sistemi di riscaldamento attuali si basano su fonti energetiche non rinnovabili e poco compatibili con l’ambiente, responsabili della maggior parte di emissioni di biossido di carbonio nell'aria, si è reso necessario trovare soluzioni alternative e la Green Evolution, sensibile dal punto di vista dell'ecosostenibilità, è in grado di offrire una vasta gamma di soluzione alternative a riguardo.

    I sistemi innovativi di riscaldamento sul mercato proposti dalla Green Evolution Group sono:

    1. Caldaia a Condensazione

    Tra gli impianti di riscaldamento più efficienti troviamo le caldaia a condensazione di ultima generazione. Chi sceglie di acquistare o di sostituire la vecchia caldaia con una nuova condensazione risparmia circa il 30% sulla bolletta.

    • Le caldaie di ultima generazione sono di Classe A e quindi ad alta efficienza energetica.
    • Il recupero dei fumi per il riscaldamento dell’acqua è la caratteristica principale e più conosciuta delle caldaie a condensazione, infatti è proprio questo particolare funzionamento a renderla efficiente.
    • La tecnologia installata sulle caldaie a condensazione migliora le prestazioni poiché, grazie ad una sonda esterna, viene calibrata la temperatura di emissione del calore per ottenere il massimo rendimento con la minima potenza.Caldaia a condensazione e impianto a pavimento per la massima resa: l'abbinamento perfetto è caldaia a condensazione + riscaldamento a pavimento. Un impianto a pavimento, detto anche a pannelli radianti, è un sistema di serpentine composte da tubazioni in cui circola l’acqua a bassa temperatura 30°C che diffonde calore omogeneo dal basso verso l’alto.


    2. Pompe di Calore


    La pompa di calore rientra tra i sistemi rinnovabili, in quanto sfrutta fonti naturali quali aria, terra e acqua, garantendo nel tempo un buon risparmio energetico. Questa apparecchiatura difatti, sfruttando una quantità minima di energia elettrica o di gas, riesce a produrre una quantità superiore di energia termica: nello specifico 1 KWh di energia elettrica produce fino a 5 KWh di energia termica. Le pompe di calore non servono solo per riscaldare un ambiente, ma anche per rinfrescarlo (pompe di calore reversibili), funzionando come climatizzatori. Inoltre è possibile utilizzarle per riscaldare l’acqua sanitaria di un impianto domestico. Le pompe di calore in base alla sorgente rinnovabile che utilizzano per produrre energia temica si suddividono in:

    - Pompa di calore ad aria-aria

    Le pompe di calore ad aria funzionano un po’ come i comuni frigoriferi, ma in maniera inversa, prelevando il calore dall’aria di un ambiente esterno e riscaldandolo per aumentare la temperatura di un ambiente interno. Esiste poi un a tipologia particolare di pompe di calore aria-aria con recupero di calore, dove c’è un sistema di circolazione forzata dell’aria che rende l’apparecchio molto più efficiente in termini energetici, particolarmente adatto se si hanno grandi spazi da riscaldare.

    - Pompa di calore aria-acqua

    Le pompe di calore aria-acqua, che in Italia sono ancora poco diffuse, riescono a fungere sia da riscaldamento che da condizionamento estivo e produrre acqua calda, grazie ad un procedimento particolare che dall'aria di un ambiente esterno, riesce a riscaldare l'acqua utilizzata per l'impianto termico casalingo.

    - Pompa di calore geotermica


    Le pompe di calore geotermiche sono invece quelle che utilizzano il terreno o le falde acquifere come fonte di calore. Ad oggi sono tra le tipologie più utilizzate. Difatti la temperatura del terreno, così come quella delle acque sotterranee, si mantiene sempre costante sui 14 gradi fino a 80-100 metri di profondità.

    3. Sistema Ibrido


    Il sistema ibrido è un impianto o un dispositivo che coniuga le soluzioni ed i vantaggi delle due tecnologie innovative precedentemente elencate e cioè la caldaia a condensazione e la pompa di calore. Tra tutti è sicuramente il più tecnologico, tanto che è l’intero impianto a occuparsi dei consumi cercando il miglior compromesso per farti risparmiare, infatti la regolazione elettronica gestisce il generatore ibrido in base alle tariffe di luce e gas impostate, ottimizzando i tuoi consumi. Ad esempio, se la temperatura all’esterno è molto bassa, l’impianto azionerà la caldaia a condensazione piuttosto che la pompa di calore perché questa è la scelta più vantaggiosa per farti risparmiare.

    4. Solare Termico


    Uno dei sistemi innovativi sempre più scelto dalle famiglie è l’impianto a pannelli solari termici che viene integrato a una caldaia a condensazione per il solo riscaldamento, una pompa per la circolazione dell’acqua, un serbatoio di accumulo ed uno o più pannelli per catturare il calore del sole. Installando un impianto di questo tipo potrai sfruttare il calore del sole per la produzione di acqua calda, riducendo il consumo di luce e gas e, di conseguenza, le spese in bolletta.

    5. Riscaldamento a pannelli radianti Infrarossi


    Il riscaldamento infrarossi è un nuovo sistema che permette di scaldare senza disperdere il calore. I normali caloriferi scaldano l'aria, e questa scalda l'ambiente circostante. Con gli infrarossi praticamente si elimina un passaggio, scaldando direttamente persone ed oggetti presenti nella casa. Il riscaldamento per irraggiamento emette calore sotto forma di radiazioni infrarosse, simili al calore dei raggi del sole, producendo un comfort termico direttamente sul corpo. Il calore così prodotto è assolutamente pulito, ecologico e addirittura benefico per il corpo, riducendo notevolmente i consumi e quindi anche i costi.

    Sistemi di raffrescamento


    Una parte importante, con l’avvicinarsi dell’afa estiva, per mantenere un confort abitativo ottimale, c'è l'ha la decisione di dotarsi di un sistema di climatizzazione. Tuttavia la scelta non è banale perchè bisogna capire quale sistema è più adatto alle condizioni ambientali del proprio contesto. Occorre infatti tener conto delle caratteristiche del locale da climatizzare (dimensioni, numero di pareti esposte, numero di finestre e porte-finestre, numero di persone che vi abitano) per stabilire tipo e potenza del climatizzatore. Esistono climatizzatori denominati condizionatori e altri a pompa di calore; i condizionatori sono solo in grado di raffreddare l'ambiente ma non di riscaldarlo, mentre i climatizzatori a pompa di calore sono in grado anche di riscaldare, deumidificare e filtrare l’aria. Oggi quasi tutti i climatizzatori sono a pompa di calore, consentendo non solo il raffrescamento estivo ma anche il riscaldamento invernale. I climatizzatori possono essere portatili o fissi; quelli fissi possono essere monosplit o multisplit, canalizzati e senza unità esterna. Inoltre a seconda del tipo d’istallazione possono essere a parete, a pavimento, a soffitto e a controsoffitto.